Bilancio delle competenze

Il bilancio delle competenze si rivolge in genere a persone che hanno già maturato esperienze lavorative, o che intendono proporsi in altri settori professionali.

Il concetto di bilancio delle competenze è giunto in Italia nel 2003 con la Riforma Biagi, con l’intento di colmare il gap tra realtà aziendale e aspetti normativi, in conformità con gli orientamenti comunitari in materia di occupazione e formazione continua.Bilancio delle competenze

Con il termine bilancio delle competenze si intende un percorso di orientamento strutturato che aiuta ad acquisire consapevolezza delle proprie competenze, attitudini, aspirazioni, in qualsiasi fase della propria vita professionale.

Il percorso di bilancio delle competenze si compone di due fasi: la compilazione di test auto-valutativi e un colloquio individuale con uno psicologo.

I dati ottenuti dal bilancio delle competenze sono incrociati per evidenziare punti di forza e aree di miglioramento di ciascuna persona, le potenzialità e le risorse interne da valorizzare.

Il risultato finale del bilancio delle competenze è un progetto che coinvolge direttamente la crescita della persona, rendendola protagonista del proprio sviluppo formativo, attraverso la ricostruzione di conoscenze, abilità e risorse.

Calato in un’ottica aziendale, il bilancio delle competenze diventa un’opportunità in quanto permette di identificare le potenzialità delle risorse aziendali e conseguentemente inserire “la persona giusta al posto giusto”.

E’ fondamentale, dunque, che il bilancio delle competenze sia visto non solo come orientamento, ma integrato ad azioni di formazione continua.

Tags: Bilancio delle competenze