Formazione professionalizzante

In un libero mercato di domanda e offerta la formazione professionalizzante consente di essere sempre pronti a rispondere alla richiesta di figure ultra specializzate.

Per formazione professionalizzante s’intende il percorso di formazione che si deve intraprendere per accostarsi ad una professione.

Formazione professionalizzante

Nella visione della crisi come opportunità, si inquadra la convinzione che la formazione professionalizzante possa essere uno strumento di gestione delle risorse umane e di rilancio dell’impresa.

Perché questo possa avvenire, è bene però che l’approccio alla formazione professionalizzante sia continuo o come dicono gli anglofoni “lifelong learning, un termine che possiamo tradurre con formazione professionalizzante lungo tutto il corso della vita; nella cosiddetta società della conoscenza, l'apprendimento deve ormai svilupparsi come formazione professionalizzante permanente della propria attività di lavoro e del proprio sviluppo personale.

Un contributo importante alla formazione professionalizzante viene fornito dai finanziamenti che permettono alle aziende di formare i propri dipendenti gratuitamente.

Oltre ai contributi regionali o alle risorse comunitarie del Fondo Sociale Europeo, negli ultimi anni hanno preso sempre più piede i Fondi Paritetici Interprofessionali.

Gli obiettivi della formazione professionalizzante finanziabile dai Fondi Paritetici Interprofessionali sono definiti nei bandi pubblici che ogni Fondo emette sulla base delle risorse raccolte. Tali obiettivi possono essere di tipo professionale e riconosciuti nell'organizzazione del lavoro dell'azienda, oppure essere finalizzati all'acquisizione di informazioni e/o competenze di tipo obbligatorio (salute e sicurezza nei luoghi di lavoro) o per competenze/interessi di tipo individuale cui il lavoratore può accedere anche singolarmente.

Tags: Formazione professionalizzante, Fondi paritetici interprofessionali